PRACTIL 21: la pillola anticoncezionale

Preparazioni a base di hypericum perforatum non dovrebbero essere somministrate contemporaneamente a contraccettivi orali, in quanto si potrebbe avere una perdita dell’efficacia anticoncezionale. • Continuare con l’assunzione delle compresse nella solita maniera. Nel caso abbiate inserito accidentalmente più di un anello, potreste avere nausea, vomito o emorragia vaginale. Iniziare la nuova confezione appena terminata quella corrente, senza intervallo tra le due confezioni. Una compressa dimenticata durante la prima settimana Prenda la compressa appena se ne ricorda, anche se ciò significa prendere due compresse contemporaneamente. Gli studi tossicologici non hanno evidenziato alcun effetto diverso da quelli prevedibili sulla base delle proprietà ormonali del desogestrel. All’inizio prenda il primo confetto della confezione calendario tra quelli con il corrispondente giorno della settimana (p.es.

Se invece prima della mancata emorragia mestruale, il contraccettivo orale non è stato assunto in modo corretto oppure se si saltano due emorragie mestruali, si deve escludere una gravidanza prima di continuare ad assumere la pillola. È sempre opportuno consultare il medico, ma in particolare se questi sanguinamenti persistono, divengono intensi o si ripetono ad intervalli. dovrete iniziare la confezione successiva senza prendere le 7 compresse rivestite con film placebo (compresse rivestite con film bianche) Informi il suo medico o il suo farmacista nel caso in cui soffre di altre malattie, soffre di allergie, assume o applica altri medicamenti (anche acquistati di sua iniziativa!). L’efficacia dei contraccettivi orali combinati può diminuire in caso si dimentichi di assumere compresse (paragrafo 4.2.), in caso di vomito o di diarrea grave (paragrafo 4.2.) o di assunzione contemporanea di altri medicinali (paragrafo 4.5.). «lu» per lunedì) e lo ingerisca, senza masticarlo, con un po’ di liquido. Errori nell’assunzione di una o più compresse bianche non hanno conseguenze, sempre che l’intervallo tra l’ultima compressa giallo-pallida della confezione calendario in uso e la prima compressa giallo-pallida della confezione calendario successiva non sia superiore a 4 giorni. In questo modo potrà controllare se ha preso ogni giorno la compressa.

Se donne ipertese scelgono di utilizzare Diane, devono essere tenute sotto stretto controllo e, nel caso si verificasse un significativo aumento della pressione sanguigna, l’assunzione di Diane deve essere interrotta. Tuttavia continua ad esservi incertezza su quanto questo risultato sia influenzato da fattori confondenti (per es. Non ci sono elementi per ritenere che l’uso di MYWY influenzi la capacità di guidare veicoli o di usare macchinari. Non inizi la confezione successiva finché non è sicura di non essere gravida. Tuttavia durante l’assunzione del contraccettivo orale combinato le pazienti diabetiche o con una intolleranza al glucosio debbono essere attentamente seguite. Disturbi acuti o cronici della funzione epatica possono richiedere l’interruzione del trattamento con il contraccettivo orale combinato finché i parametri della funzionalità epatica non siano tornati alla norma. Mi metto l’anima un pace…e aspetto.

Talvolta la perdita della vista avviene quasi immediatamente. Alcuni di questi sintomi (come “mancanza di respiro” e “tosse”) sono aspecifici e possono essere interpretati erroneamente come eventi più comuni o meno gravi (ad es. Se una donna presenta più di un fattore di rischio, è possibile che l’aumento del rischio sia maggiore della somma dei singoli fattori; in questo caso deve essere considerato il suo rischio totale di TEV. In entrambi i casi, il numero di TEV all’anno è inferiore al numero previsto in gravidanza o nel periodo post-parto. Debolezza improvvisa o intorpidimento al viso, a una gamba o a un braccio, accentuati maggiormente da un lato del corpo; disorientamento improvviso, difficoltà ad articolare le parole, difficoltà di comprensione; improvvisi disturbi visivi in uno o in entrambi gli occhi; improvvisa difficoltà a camminare, vertigini, perdita dell’equilibrio o disturbi di coordinamento; mal di testa improvviso, grave o prolungato, di causa non nota; perdita di conoscenza o svenimento. Il rischio di sviluppare un coagulo sanguigno in una vena è massimo durante il primo anno in cui si assume per la prima volta un contraccettivo ormonale combinato. Il medico può decidere di farle interrompere l’assunzione di Mercilon.

Popolazioni speciali Popolazione pediatrica La sicurezza e l’efficacia di Egogyn nei bambini e adolescenti al di sotto dei 18 anni di età non sono state stabilite. 260-2 Livello di crescita intrauterina in base all’età gestazionale, alla lunghezza del corpo (A) e alla circonferenza cranica (B) alla nascita. La guarigione dai coaguli sanguigni non è sempre completa. Il trattamento deve iniziare il primo giorno dell’emorragia da sospensione. La donna deve prendere l’ultima compressa dimenticata non appena se ne ricorda, anche se ciò comporta l’assunzione di due compresse contemporaneamente. Se il ritardo nell’assunzione di una qualunque compressa è inferiore alle 12 ore, la compressa dimenticata deve essere presa non appena ci si ricordi di farlo; quella successiva deve essere presa secondo lo schema abituale. Comportamento in caso di dimenticanza di una o piu’compresse.

L’assunzione delle compresse è continua. I contraccettivi orali di tipo combinato non devono essere usati nei seguenti casi: ipersensibilita’ nei confronti di uno qualunque dei componenti del contraccettivo orale; accidenti tromboembolici arteriosi opatologia tromboembolica arteriosa in anamnesi (in particolare infartomiocardico, accidente cerebrovascolare); accidenti tromboembolici venosi o patologia tromboembolica venosa in anamnesi (trombosi venosa profonda, embolia polmonare), con o senza fattori scatenanti; prodromi, in atto o pregressi, di una trombosi (per esempio, attacco ischemico transitorio, angina pectoris); disturbi cardiovascolari: ipertensione, patologia coronarica, valvulopatia, disturbi del ritmo che possono originare trombi; diabete complicato da micro- o macroangiopatia; patologia oftalmica di origine vascolare; grave malattia epatica, in atto o pregressa, fino a quando i valori della funzionalita’ epatica non sono tornati alla norma; tumori epatici, in atto o pregressi, benigni o maligni; patologie maligne, accertate o sospette, degli organi genitali odelle mammelle, se ormono-dipendenti; emorragia vaginale di natura nonaccertata; gravidanza accertata o sospetta; associazione con Ritonavir.